Weekend da sola con un pupo… livello PRO

Metti caso che hai un compagno/marito che deve lavorare il weekend

Metti caso che hai un figlio (dal sopracitato marito/compagno) di 18 mesi

Metti caso che sia un giugno particolarmente caldo, di quelli che fanno “storia” … (non era così caldo dal giugno del 2017 CIT.)

Metti caso che tu odi il caldo

Metti caso che il tuo appartamento sia caldo già d’inverno senza accendere i riscaldamenti…

Insomma metti caso che sei nella merda puzzolentissima, come la svolti?

Beh hai casa fuori, perché non andarci?

– Idea 1 – Casa al lago – devono finire i lavori per tubatura rotta

– Idea 2 – Casa al mare – affittatissima come non succedeva da anni (ovvio)

– Idea 3 – lo porti in Piscina..

Ahhhh bella la piscina, memorabile quando inizia a giocare sul bordo scivoloso e finisce in acqua e tu devi buttarti che neanche Pamela Anderson in Baywatch avrebbe fatto tanto… e quando lo prendi e lo tiri fuori dall’acqua puntualmente ti sfigura con l’unica unghia rimasta intatta dal taglio coatto della sera prima.

Ahhh bella la piscina quando tu speri di addormentarlo nel passeggino e lui ad ogni urletto degli altri bambini tira su la testolina e ti dice “mamma bimbi”… e pensi al perché le altre mamme non tramortiscano i loro bambini onde evitare lo stillicidio di massa del dopo pranzo?

E allora arrivi all’allattamento livello pro, perché a 18 mesi basta tirare fuori la tetta per calmarlo, ma certe volte vuole solo quella… e allora tu per sopravvivere gliela dai e ciaooone

Ok… un’ora di dormita del pupo. Lettino. Ti sdrai, prendi il cellulare per guardare le ottomila notifiche di Facebook, instagram, twitter, etc ma il tuo cellulare, dopo 20 puntate di Masha e Orso è defunto.

E per la serie “mai una gioia” non hai neanche un cavolo di volantino  dell’ Ipercoop da leggere.19224892_10155393729507902_3284931766711569756_n

Scatta la noia, cerchi qualcuno con cui chiacchierare, ma è l’ora della siesta.

Si sveglia il pupo e ricominci a tuffarti come Pamela Anderson, a correre scalza come se camminassi sui carboni ardenti per recuperare il figlio che trotterella, ovviamente scalzo, cercando di completare il livello più alto del gioco “prendi tutte le verruche e funghi”.

Decidi di intrattenerlo col gelato… cade a terra.

Gli compri un lecca lecca, lo butta a terra.

Ok, “su Carloleone, andiamo a fare la doccia è ora”.

Ahhhhh bella la doccia… spoglia lui, tienilo per un braccio onde evitare che tocchi qualsiasi cosa di lercio che galleggi nello spogliatoio, spogliati tu, vai in doccia, evita di farlo scivolare mentre si divincola per evitare lo shampoo, fatti lo shampoo tu. Lava lui, lavati tu, metti accappatoio lui, metti accappatoio tu.

Asciuga lui, asciuga lui, asciuga lui…. ad libitum

Asciugati tu… forse.

Vesti lui, vestiti tu…. forse

E quando il livello di zingarume è alle stelle, dai uno sguardo ai fisici delle alte donne, non mamme mi auguro, e rosica.

Sali in bici, vai a casa.

Porta a spasso il cane, prepara la cena per il piccolo, fallo mangiare, addormentalo e poi svieni sul divano.

E quando arriva lui da lavoro, ti guarda e ti dice “come sono stanco, beata te che sei andata in piscina”.

19429709_10155420355302902_3459395947004099519_n

 

Annunci

4 pensieri su “Weekend da sola con un pupo… livello PRO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...