Il trucco della valigia perfetta ;)


Deciso cosa portare in vacanza?Perfetto! Allora è arrivato il momento di sistemare tutto in valigia.

Il trucco per farci stare tutto è molto semplice e si racchiude in un’unica sola parola: ARROTOLARE!!!

T-shirt, camicie, pantaloni vanno arrotolati dal fondo e messi in verticale nella valigia, uno di fianco all’altro.

Gli spazi rimasti vuoti si possono sfruttare per la biancheria, le pochette morbide e le scarpe, riposte in custodie di stoffa. Non dimenticate carica batterie, tessere sanitarie varie ed un buon libro. Chiudete il bagaglio e… BUOONE VAAAAACANZE!!

A cura di Marika emme

Come organizzare la valigia dei bambini


Dopo aver ben fissato nella mente cosa mettere nella nostra valigia, è arrivato il momento di pensare a quella dei nostri bimbi.Pronte a stilare l’elenco delle cose indispensabili?

Primo punto fondamentale: il kit di pronto soccorso, con antipiretici, creme solari, cerotti , spray e pomate contro le punture di insetto, termometro ed eventuali medicinali che devono prendere abitualmente. 

Si passerà poi a pensare alla biancheria intima, calzine comprese, pigiamini e costumi.

K-way, felpa col cappuccio ( ripara in caso di intemperia improvvisa ), cappellino e bandana ( sia da usare in testa, che come sciarpina), occhiali da sole ( …il mio lancia dopo 3 minuti !! )

Scarpe chiusee sandaletti.

Completini da giorno, tipo calzoncini e maglietta e qualcosa di carino per la sera. Vorrei dirvi che lo stesso abbinamento “fighetto” potrete usarlo 2 sere, ma se come me avete un piccolo uragano, ritenetevi fortunate se rimarrà pulito per più di mezz’ora!!

Cercate quindi di calcolare un paio di cambi al giorno.

Valigia piccola? Tranquille: la prossima volta vi svelerò i trucchi per farci stare tucci ordinatamente e senza bisogno di saltarci sopra per chiuderla!! 😉

La valigia perfetta per 1 settimana 

” LA VALIGIA SUL LETTO E’ QUELLA DI UN LUNGO VIAGGIO…”Ah, no?! Fai solo una settimana?!

Allora perché tutta quella roba? 

Aspè… ti aiuto io!!! 


E’ inutile portarsi tutto l’armadio sapendo già che poi si riporterà tutto a casa senza aver messo neanche la metà dei vestiti; ricordiamoci , inoltre, che chi dovrà prendere l’aereo, ha una valigia che verrà pesata. 

Pochi, semplici consigli: 
° PER IL GIORNO : 3 abitini freschi, sia per chi va al mare che per chi farà una vacanza in una città d’arte

2 o 3 costumi

1 maglioncino o una giacchina tipo di jeans, sperando di non averne bisogno

uno short o bermuda ed un paio di t-shirt

una pashmina di colore neutro, così da abbinarla su tutto, che di giorno possa fare da pareo e di sera da stola

una ciabattina, magari con qualche pietruzza o perlina, così da usarla sia di giorno che di sera

un paio di tacchi

una scarpa chiusa, tipo sneaker, da indossare in viaggio, così da risparmiare spazio in valigia.
° PER LA SERA : 3 abbinamenti che si possano intercambiare tra loro

Ad esempio: quella gonna sta bene sia con quel top che con quella t-shirt e, allo stesso tempo, posso abbinare quella t-shirt anche con quel pantalone… 
Il vero trucco sta nel preparare a casa i gli outfit, uno per ogni giorno e di ricordarsi che di creare abbinamenti diversi con pochi capi.
Sentite già la valigia un pochino più leggera?! 

A cura di Marika Emme wardrobe planner

Trattamenti Reiki: massaggi d’amore per mamma, bambino e …..

Ieri pomeriggio io e Carloleone abbiamo provato Il Birth Trauma Reiki. Per chi non conoscesse questa pratica, i trattamenti Reiki sono volti a ripristinare e purificare il flusso energetico all’interno dell’organismi per promuovere la salute dell’individuo, aumentarne le capacità di guarigione, il benessere interiore, la crescita personale e spirituale, il contatto con se stesso.


Nel Kundalini Reiki si utilizzano insieme energia Reiki e Kundalini per trattamenti molto efficaci anche con sedute di breve durata.(Comodo con figli piccoli).

Si possono trattare persone (e animali) per il benessere generale fisico ed emotivo e il ripristino del normale flusso dell’energia, oppure situazioni, caratteristiche o condizioni specifiche, quali stati di disagio e malessere, blocchi dovuti a traumi fisici o emotivi – incidenti, interventi, lutti, depressioni, il Trauma di Nascita… – situazioni di “ristagno”, legami con luoghi o persone vissuti come vincoli, blocchi di vario genere che ci trattengono nel nostro “cammino evolutivo” (che è un cammino di libertà!).

Ci siamo regalati un pomeriggio di relax e purificazione.

Io ho chiesto a Chiara (l’operatrice ndr) di cercare di sbloccare l’energia intrappolata in alcune parti del mio corpo che sta causando  l’immobilismo di diverse situazioni.

Carloleone ha ovviamente beneficiato del “Birth trauma” e anche Fragola (il cane) ha ricevuto i suoi benefici.

Una domanda che mi avete fatto ieri su Facebook riguarda la modalità del massaggio.

In effetti più che un massaggio del corpo è un massaggio per l’animo di cui poi beneficia anche il nostro fisico.

L’operatrice non vi tocca quasi per niente, sfiora e basta mentre smuove l’energia da un punto all’altro del corpo.

La cosa buffa è che potete sentire energia sotto forma di calore… Vi sembrerà di essere sfiorati da più mani, non spaventatevi, saranno solo due!
Per info e Appuntamenti: Chiara 3332782462  tanaliberatutti79@gmail.com

Qualche trucco per  ordinare i cassetti dei vostri figli

Torna la nostra mitica Marika Emme Super pink con i consigli  per tenere in ordine cassetti e armadi.

Leggete cosa mi ha risposto quando le ho detto che avevo solo cassetti per i vestiti di Carloleone:

” E dopo la filippica su come sia comodo appendere tutti i vestiti del nanetto, tu mi vieni a dire di avere solo cassetti?!

Ok, ho capito: bisogna organizzare il fasciatoio!

Indispensabile è dare una ed una sola collocazione ad ogni capo, evitando così di avere le tutine sparse in più cassetti. Nel primo cassetto va la cosa che più di tutte deve stare a portata di mano, ossia la biancheria intima: body, calzine, calzine antiscivolo e pigiamini. Scatole di scarpine vuote o contenitori di dimensioni ridotte sono l’ideale per tenere sempre in ordine e divise le calze.

Nel secondo cassetto : tutine, nel terzo magliettine e felpe e nel quarto i pantaloni. Il trucco per fare stare tutto in ordine e mantenere le pile ordinate è quello del testa/piedi, cioè mai tutto nello stesso senso,ma a senso alternato.Piegato tutto in maniera stretta si potrà sfruttare maggiormente la profondità del cassetto, ricordandosi di tenere sempre in vista le cose che si mettono di più e nella parte più nascosta le altre. 

l’ho tirata per le lunghe anche stavolta… ”

Un piccolo trucco per guadagnare spazio e non passare le ore alla ricerca del pezzo mancante : i pantaloni delle tuta, o del pigiama, ripiegateli nelle felpa 

News Facebook: l’album di tuo figlio

Una nuova funzionalità di Facebook è stato rilasciata oggi.

Ma di cosa si tratta? È possibile taggare  nelle foto vostro figlio/a anche se non ha un profilo Facebook, ad esempio un neonato come Carloleone, e creare un album personalizzato che in automatico racchiude tutte le foto taggate con il nome del vostro pupo.

Come fare?

Seguite questi passaggi oppure andate a questo  Link

Apri il tuo profilo e fai modifica  
  
Aggiungi il nome di tuo figlio 

  
Ora tagga, con il nome di tuo figlio/a tutte le foto passate che vuoi inserire nell’album  

Attenzione, l’unica a poterlo fare sei tu e il papà del bambino (solo se inserito tra i familiari nel vostro profilo).

Come ordinare i vestiti dei vostri bimbi

È tornata a trovarci  Marika Emme la nostra amica Wardrobe planner.. Sentite oggi cosa ci consiglia!

” Eppure c’era scritto _taglia 6 mesi_ … ma se gli andrà bene tra un anno?! ”

Quante volte mi sono scontrata con questa realtà: le tutine di H&M vestono grande, quelle di Brums vestono piccole, altre ancora rispettano quello che c’è scritto sull’etichetta. 

   

 Avete presente quanto nervoso ho preso per vestire mio figlio, mentre sono di fretta, lui non sta fermo e devo continuamente sostituirgli i pantaloni perchè la taglia non è quella che mi aspettavo? Poi la mia amica mi ha dato un piccolo trucco : appendere il più possibile. In questo modo la diversità di vestibilità sarà lampante e si guadagnerà pure tempo, che oltretutto a piegare le cose così piccole è un gran noia. Per i bimbi piccoli trovo fantastiche le grucce bianche di H&M ( tra l’altro le uniche che possono regalare) : con un solo modello permettono di appendere t-shirt, pantaloni e tute.